A scuola con le emozioni - Laboratori di filosofia per le scuole

Con questo servizio offro workshop e percorsi educativi per bambini e ragazzi della scuola primaria e secondaria.

Negli ambiti educativi si sente sempre più spesso parlare di analfabetizzazione emotiva vale a dire l’incapacità di riconoscere, esprimere, condividere e gestire le emozioni. Nella scuola aumentano infatti gli alunni che presentano difficoltà comportamentali ed emotive; ne sono un esempio l’eccesso di aggressività, l’incapacità di accettare le regole, i fenomeni di bullismo, la mancanza di rispetto verso sé stessi e gli altri.

Laboratori per la scuola primaria

La costruzione di un alfabeto emotivo, vale a dire la presa di consapevolezza di questa dimensione così delicata e vitale del bambino, è un passaggio necessario che si impone sin dai primi anni di vita in modo tale che esso ne possa scoprire, sostenuto ed accompagnato, il potenziale immenso.

Il progetto è costituito da due percorsi. Ciascun percorso è composto da 9 ore così suddivise:
8 ore con i bambini + 1 ora finale di restituzione lavoro con gli insegnanti.

Ma che faccia fai!

6-8 anni

Il laboratorio si prefigge di identificare le emozioni primarie, sviluppare atteggiamenti di rispetto verso gli stati emotivi degli altri ed instaurare relazioni positive. Nello specifico parleremo di:

  • Felicità: quando mi sento felice? La felicità è poter fare tutto quello che si vuole?
  • Rabbia: quando litigo con gli altri? Litigare fa passare la rabbia?
  • Paura:  cosa mi fa sorprendere? Se vedo qualcosa che non conosco, mi sorprendo o provo paura?
  • Tristezza: quando sono solo mi sento triste?

Un amico, un tesoro!

9-11 anni

Il laboratorio ha come obiettivo quello di sviluppare l’intelligenza emotiva per costruire relazioni autentiche, favorire atteggiamenti che contrastino il bullismo, scoprire che cosa vuol dire diventare grandi.
Nello specifico parleremo di:

  • E’ meglio stare da soli o con gli amici
  • Come mi vedono gli altri? Come mi vedo
  • Sono un buon amico? Un amico mi può deludere
  • Un amico è diverso da me?
  • Cosa provo quando un amico non mi rispetta?
  • Un’amicizia può finire?

Laboratori per la scuola secondaria

La cecità emotiva è una delle cause del disagio giovanile, porta i giovani all’isolamento, all’impossibilità di sintonizzarsi ed empatizzare con gli altri e li espone al rischio di essere plagiati e sedotti da quella forma di potere potenziale che esercitano i media e la tecnologia, ovvero il controllo del pensiero e dei sentimenti.
Grazie a questo percorso i ragazzi hanno l’opportunità di soffermarsi consapevolmente sul proprio modo di sentire e di pensare, scoprendo la differenza fondamentale tra un’azione dettata dall’ impulso e una dettata dai sentimenti. Questo processo porta a quel sentimento di Sé fondamentale, per cui  l’individuo può percepire il mondo esterno e gli altri in maniera adeguata, con una capacità di accoglienza e risposta in sintonia con il mondo che lo circonda.

Il progetto è costituito da 9 ore così suddivise:
4 incontri da 2 ore con i ragazzi
1 incontro di un’ora di restituzione lavoro con gli insegnanti

Con gli studenti rifletteremo e dialogheremo attorno ai seguenti argomenti:

  • Differenza fra pulsione, emozione e sentimento
  • Amicizia e rispetto
  • Ingiustizia e rabbia
  • Le forme dell’amore

Come funziona

    • mi scrivi indicandomi in quale classe (o classi) vorresti svolgere il laboratorio
    • ti mando il progetto dettagliato, in cui ti spiego nello specifico cosa faremo durante ogni singolo incontro e la metodologia che utilizzo
    • ne discutiamo insieme, valutando le esigenze della singola classe ed eventuali modifiche da fare
    • ti sottopongo il programma definitivo
    • organizzo gli incontri e li conduco in classe

Lavoro prevalentemente in Triveneto ma sono disponibile a spostarmi in tutto il territorio nazionale.

Scrivimi

Come ti chiami?


Qual è la tua email?


Come possiamo aiutarti?